La Miss Italia che ci fa sentire tutti più intelligenti e i clamorosi strafalcioni andati nel dimenticatoio.

Alice Sabatini, è il nome della giovanissima nonché ultima Miss Italia, che è stata messa a disposizione del pubblico ludibrio poiché durante la finale del concorso, alla domanda stupida “In che epoca vorresti nascere” ha risposto altrettanto stupidamente con un incerto “Nel 1942, quando c’era la seconda guerra mondiale…” e bla bla. Il resto è ormai è storia.

Grazie ad Alice ci siamo sentiti tutti un pochino più intelligenti, noi che per la maggior parte non sappiamo neppure quando è cominciata la seconda guerra mondiale ci siamo indignati, noi che non abbiamo idea se sia durata più o meno della prima ci siamo indignati , noi che alla domanda “chi l’ha vinta?” fingiamo un improvviso attacco di stipsi o peggio ancora rispondiamo con inutili polemiche paracule “ma mi prendi per un cretino?” per poi sparire nell’arco di un secondo, ovviamente indignati. Noi che il 25 aprile ci chiediamo “we ma cosa si festeggia oggi?” ci siamo indignati. Noi che ricordiamo di avercela un’indignazione quando a commettere una gaffe è una giovanissima Miss Italia e siamo pronti a difenderci se ne sparariamo di più grosse, ci siamo indignati.Indignati? ma che dico indignatissimi!

Voglio rovinarmi e rincaro la dose con una bel po’ di femminismo spietato, sostenendo pure che alle donne ( peggio ancora se piacenti) perdoniamo poco, quasi speriamo diano dimostrazione della regola “Bella e stupida” e quando succede è un giorno buono per tutti. Potete dirmi che mi sbaglio ma ai calciatori, notoriamente veri e propri pozzi di cretinate nati per elargire gaffe un tanto al kg come non ci fosse un domani, piuttosto che indignazione regaliamo attestati di stima manco fossero i salvatori della patria con il grado di  “Adorabili Mattacchioni”.

Io sono dalla parte di Alice.Ha tutta la vita per rimediare alle sue lacune culturali (o al suo cinismo chissà) un domani potrebbe diventare il nuovo direttore generale del CERN, e ci toccherà spostare l’oggetto delle nostre indignazioni verso altri lidi.

Cosa possiamo dire invece delle gaffe di autorevoli personalità già grandi e pasciute, del mondo della politica, dello sport, della cultura loro si, chiamati a fare molto di più che mantenere una corona di diamanti in testa o a sorridere davanti ai flash?!

Girando nel web ne ho trovate moltissime, ne pubblico alcune.

Scommettiamo che ci indigniamo “manco per niente”?

“Ed Enea diede luogo a una dinastia da cui nacquero Romolo e Remolo. (Silvio Berlusconi)

“Sarò breve e circonciso” (Davide Tripiedi, deputato M5S)

“Coinciso, quello è un’altra cosa” (Simone Baldelli, deputato Fi corregge il collega)

“L’Eni è oggi un pezzo fondamentale della nostra politica energetica, della nostra politica estera, della nostra politica di intelligence. Cosa vuol dire intelligence? I servizi, i servizi segreti.” (Matteo Renzi)

“Non c’è niente di peggio che il cieco che non vuole vedere” (Antonio Di Pietro, ex leader Italia dei Valori)

“Ma come fa quella donna  a dire che io sono dislessico, se non l’ho mai intervistata?” (George W. Bush)

“Qualcosa di molto importante e rivoluzionario per la società può scaturire dall’epidemia di ebola e sarebbe un’idea molto buona: niente più strette di mano!” (Donald Trump)

“È stato un avversario molto ostico ma anche agnostico.” (Arrigo Sacchi)

“Incrocio le dite.” (Aldo Biscardi)

“I maghi non esistono, quelli li bruciavano nelle piazze nel ‘300.” (Trapattoni)

“Abbiamo apertuto il collegamento” (G.Galeazzi)

“Libri? Non ne leggo uno da due anni”. ( Fleur Pellerin, ministo della cultura francese)

“Ma qual è si scrive con o senza l’apostrofo?” il 65% degli Italiani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...