Tra parentesi (quella volta che m’indignai)

Roma Stazione Centrale:

Camminando rapida verso il treno noto, tra le indicazioni con freccette tipo ‘deposito bagagli’, ‘biglietteria’, etc, l’indicazione per il McDonalds, m’indigno “Ormai ‘sti cosi sono ovunque” ma continuo ché devo prendere il treno.

Cammino avanti e penso al capitalismo e alle privatizzazioni, alla povertà, alle prevaricazioni e al male del mondo in generale.Mi Indigno.
Ma c’è lo sciopero, treni cancellati, dobbiamo passare la notte a Roma, m’indigno nuovamente, m’indignissimo.
Vado dall’assistenza clienti, decido di protestare a vanvera, senza speranza, tipo, “dovete pagarci un albergo” “Dovete pagarci la cena” “dovete pagarci i soldi”, richieste pazzesche di questo tipo. Loro mi dicono che no, ovvio, mi lamento ancora un po’ in generale. Poi me ne vado.
C’è quindi da decidere se dormire a Roma e mi viene in mente che mi scappa la pipì.
Vado al bagno, costa un euro, m’indigno, torno all’assistenza clienti, mi dicono che Trenitalia non gestisce il bagno, che è un’altra società. Mi indigno.
Penso di nuovo alla privatizzazione e al capitalismo sfrenato, m’indigno, “non ci pagate l’albergo”, dico, “pagateci il gabinetto perlamiseria”. 
Loro rispondono che no. Non possono pagarci gabinetto.Mi straindigno, sono all’apice dell’indignazione quando uno dell’assistenza clienti arriva lì, un po’ sottovoce,  mi dice di utilizzare i bagni del mcdonalds, che lo fanno tutti.

Dio se mi indigno.
Mentre vado verso il McDonalds mentre rimango tutta indignata continuo a pensare al capitalismo sfrenato e alla privatizzazione spietata,  “ma tu dimmi se per fare la pipì gratis devo infilarmi nel luogo principe del male assoluto”
Utilizzo il bagno ancora molto indignata ma un po’ scossa per questo paradossale cortocircuito per il quale il McDonalds è più pubblico dell’ex bagno pubblico.Mah.
E penso che questa cosa dovrebbe insegnarmi qualcosa ma non capisco bene cosa.
l’indignazione passa e lascia il posto alla tranquillità, ho bisogno di tempo per capire se questa cosa è positiva o negativa “il privato che apre le sue porte granitiche al proletariato”.Magari.Accenno un sorriso.Forse mi tranquillizzo.
Solo due secondi più tardi.Squilla il cellulare è il mio fidanzato (ora marito):

-Brutte notizie, non c’è un albergo disponibile a quest’ora

– E dove dormo io? 

-Veramente ci sarebbe una soluzione, un ostello gestito da suore..

-Vabè dai almeno è gratis

-Eh no, data l’ora viene 129 euro in due.

“Un istituto di carità, per farmi dormire in un ostello misero mi chiede quanto un hotel a 4 stelle?”

Cioè il McDonalds mi fa farè pipì gratis e le suore mi chiedono un capitale?Allora è vero che il mondo è finito!
Mi indigno.
No anzi mi indignissimo.mi indigno2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...